Feed RSS

Anno “nuovo”?

Natale è passato da qualche giorno, in attesa dell’Epifania che tutte le feste per fortuna si porta via fra qualche ora daremo il benvenuto al nuovo anno, e chissà perché ogni nuovo anno va festeggiato visto che l’unica cosa che sicuramente ci regalerà sarà un passo in più verso la vecchiaia. 
Qualcuno potrà dire “e che me ne fotte ammè? io c’ho venticinque anni”. Ma come dicono i saggi “quando il male mio è vecchio, il tuo è nuovo”, tempo al tempo, che non è sempre quel galantuomo come recita il luogo comune. 

Siamo così sfiniti dagli eventi che più che augurarci nuovi anni ci vorrebbe una macchina del tempo che ce ne restituisse qualcuno vecchio per riprendere fiato. 

Guardare alle cose con occhio critico non significa pessimismo ma proprio il contrario: vuol dire non crearsi quelle aspettative che in assenza di certezze per poter essere realizzate si traducono facilmente in delusioni. 

Significa munirsi di un sano disincanto affinché tutto quello che di buono poi possa arrivare si accolga come una bella sorpresa, qualcosa che – appunto – non ci si aspettava. 

Siamo tutti adulti e coscienti, spero, che il 31 dicembre è uguale al 1 gennaio. 

Che non finisce né comincia niente di diverso con la dipartita dell’anno vecchio. 

Tutto quello che di diverso ci diranno, a cominciare da stasera in discorsi ammantati di speranze e illusioni per il futuro, fatti da chi per questioni anagrafiche quel futuro nemmeno lo vedrà e forse è per questo che ha contribuito in solido a peggiorare il presente, fa parte di quel gioco perverso della menzogna col quale è stata distrutta scientemente anche l’idea di un cambiamento finalizzato ad un miglioramento che non potrà mai avvenire in assenza della verità. 

E il regalo più grande che dovremmo augurarci tutti quanti di ricevere è la restituzione di quella verità che non sempre fa bella la vita ma aiuta a non perdere di vista le cose importanti. 
Non solo a capodanno ma tutti i giorni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...