Feed RSS

Mille di queste sentenze, altroché serenità

Un presidente del consiglio che augura tanta serenità ad un delinquente, un fuorilegge, un eversore, uno che darebbe fuoco a Roma come Nerone se questo servisse al suo interesse, è come se avesse dato uno schiaffo in pieno volto a tutti i cittadini onesti, quelli, e sono la maggior parte, che non si riconoscono nel criminale, eversore e delinquente.
Io di questa realpolitik ne ho piene la palle, oggi con l’aiuto del web c’è la possibilità di fare l’analisi logica e grammaticale anche a quello che sembra il più banale dei concetti ma che banale non è.

Perché io a un delinquente del calibro di berlusconi augurerei solo quello che si merita e che una giusta sentenza ha stabilito per lui.

Altroché quella serenità che lui ha sottratto a milioni di incolpevoli persone. Quella di Letta che non rappresenta nessuno, vale sempre la pena ricordare che questo governo non lo ha voluto nessuno eccetto Napolitano per conto terzi, e cioè del noto delinquente che ha usato l’Italia e gli italiani come uno dei cessi di casa sua, che ha pensato che fosse l’ultima sua via di uscita, è ipocrisia devastante, la più viscida nella quale si possono riconoscere solo i viscidi, i falsi e gli ipocriti, nonché i disonesti che ieri erano a fare gli auguri al pregiudicato. Quelli che oggi si professano “diversamente berlusconiani” ma che in realtà sono sempre stati diversamente onesti, altrimenti non sosterrebbero, ancora oggi, un delinquente.

Da uno che si è laureato a ventotto anni e a trenta era già a fare politica, quindi si presume che non abbia mai lavorato un solo giorno in vita sua come si può pretendere che risolva i problemi della vita vera? che la conosca nel profondo, che sappia che sapore e che odore hanno le difficoltà drammatiche, le paure della gente? io voglio un minatore del Sulcis a fare il presidente del consiglio, non questi damerini iper raccomandati, il nipote dell’amico intimo del delinquente.

 

E mai nessuno che contraddica queste scemenze a getto continuo, che faccia la domanda o l’affermazione di ritorno a smentirle.

Aspettarsele da Fazio poi,  è mera utopia.

Governo, Letta: “A Berlusconi auguro anni di serenità”. E attacca Grillo

A Berlusconi auguro dal profondo del cuore anni di serenità. Perché è quello che manca in questo tempo e che sarebbe utile a tutti”. Sono le parole del presidente del Consiglio, Enrico Letta, intervenuto in collegamento da Palazzo Chigi a “Che tempo che fa”, su Rai Tre.

***

Dimissioni ministri Pdl, lo stupore dei ‘belli addormentati’

***

In alto i calici! Berlusconi
è un Caimano / Delinquente
/ Mackiemesser / Eversore, ora lo dicono tutti. Traiamone le conseguenze

di Paolo Flores d’Arcais

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...