Feed RSS

L’essenziale è invisibile agli occhi. La verità, idem.

Inserito il

Sottotitolo: l’unico vero conflitto realmente esistente in questo paese è quello fra le parole Italia e democrazia.  Sono state – da sempre –  due parole distinte e separate.
Non legano, non c’è niente da fare.

“Distruggere le intercettazioni”

Trattativa stato mafia [e viceversa], la Consulta accoglie il ricorso del Quirinale: ma che sorpresa, chi l’avrebbe mai detto?

Trattativa, accolto ricorso del Quirinale
Ingroia: “Sentenza politica già scritta”

 Trattativa, la Consulta accoglie ricorso del Quirinale. “Distruggere intercettazioni”

Trattativa Stato-mafia, udienza cruciale per lo scontro pm-Napolitano
 Trattativa Stato-mafia, Napolitano: “Si è tentato di insinuare sospetti su di me”
 La Repubblica e Il Fatto, Zagrebelski e Scalfari: quello che Ezio Mauro non dice
 Intercettazioni, il Presidente della Repubblica contro i pm: ecco le carte

“Il capo dello stato ha diritto alla riservatezza assoluta.”
Bene: io allora mi riservo il diritto di pensare che in un paese normalmente civile il capo dello stato non dà asilo né sostegno di nessun tipo ad un ex ministro indagato per falsa testimonianza.
Mi riservo il diritto di pensare che il capo dello stato non ha, non dovrebbe avere – ad esempio – nessuna facoltà di intervenire a [s]favore di una sentenza emessa [le sentenze si rispettano sempre, anche quelle che condannano ad una non pena ridicola un diffamatore recidivo]. 

Mi riservo il diritto di pensare che se in un ipotetico futuro una persona qualsiasi contatterà privatamente il presidente della repubblica per un motivo qualsiasi, fosse anche un motivo equivoco, ambiguo, qualcosa che non rientra nel diritto di intervento da parte del capo dello stato  sancito dalla Costituzione i cittadini non lo devono sapere; non hanno il diritto di sapere se il loro presidente della repubblica si comporta e agisce da presidente della repubblica.

Mi riservo il diritto di pensare e dire che ci sono articoli della Costituzione che andrebbero aboliti perché non hanno più nessun valore, l’ineguaglianza fra cittadini è un fatto talmente evidente, acclarato che continuare a ribadire l’articolo 3 è diventato ormai un puro esercizio di masochismo intellettuale.

E mi riservo il diritto di pensare che non mi va più di riconoscermi in questo stato, nemmeno per sbaglio: uno stato dove non si riconosce ai cittadini il diritto di sapere come si comportano le istituzioni che lo rappresentano non è il mio stato.

Le chiacchiere, come sempre,  stanno a zero, e anche più sotto dello zero in questo paese ridicolo.

Se in quelle telefonate non ci fosse stato davvero niente di rilevante Napolitano non avrebbe aperto il conflitto con la Magistratura siciliana.

Il fatto che lui abbia deciso il contrario, lui, che dovrebbe essere GARANTE dei Magistrati sia sia invece comportato diversamente autorizza chiunque a pensare quello che vuole.

Non ci si può ricordare della Costituzione solo quando fa comodo, applicarla in modalità  prêt-à-porter né si possono modificare o inventare di sana pianta leggi apposite per dare ragione a questo piuttosto che a quello.

Non c’è scritto da nessuna parte, ad esempio, che il presidente della repubblica debba occuparsi personalmente delle vicende di un diffamatore condannato, ma nel paese alla rovescia è successo anche questo.
E, personalmente ne ho abbastanza e anche oltre di questi colpi di stato a getto continuo mascherati da azioni legittime perché c’è da riparare le istituzioni anche quando non si comportano da istituzioni.

Il procuratore Grasso aveva ragione a voler premiare berlusconi per la sua lotta antimafia.

Ogni paese ha gli statisti che si merita.

L’ambo berlusconi – Napolitano ha prodotto tutto l’orribile che in un paese normale nessuno si sognerebbe mai nemmeno di immaginare.

Annunci

»

  1. Una battuta di Paolo Rossi qualche settimana fa “lo stato s’è infiltrato nella mafia”. Vero talmente vero da non far ridere.

    Napolitano per quanto ne sappia di chi lo ha preceduto è, se non il peggiore, uno dei meno “garantisti” riguardo alla Costituzione tra tutti i presidenti della repubblica.

    Rispondi
    • Esatto. Quelli che si stracciarono le vesti quando Grillo disse che equitalia è peggio della mafia sono gli stessi che oggi attaccano chi si ostina a chiedere verità sulle stragi di mafia che è proprio la mafia.

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...