Come diceva Woody Allen…

“I politici hanno una loro etica. Tutta loro. Ed è una tacca più sotto di quella di un maniaco sessuale”.

Ce l’hanno fatta un’altra volta. Ma se 314 parlamentari avrebbero messo tutte e due le mani sul fuoco quando hanno confermato in parlamento, e cioè davanti al popolo italiano, che ruby era davvero la nipote di mubarak restando seri e con la pretesa di essere creduti malgrado e nonostante tutto il mondo ridesse di quella tragicommedia, è anche giusto che sia andata così.

Ebbravi i radicali “liberi”: una volta di qua e un’altra di là e intanto maturano pensioni e vitalizi. Complimenti alla bonino e a pannella che pensa di risolvere i problemi digiunando e smettendo di bere mentre invece basterebbe che i radicali si tenessero a debita distanza dal parlamento almeno quando ci sono cose importanti da fare e da votare. Non per niente capezzone e rutelli sono due bei prodotti del glorioso partito radicale: i migliori direi, considerando l’excursus politico, a rappresentare l’italietta di adesso.
Auspico al più presto un’invasione, che sia un popolo qualsiasi, gli alieni, gli ufo, i pockemon tutto sarebbe meglio di quel che c’è.

Il parlamento peggio del bagaglino, speriamo faccia presto anche la stessa fine, almeno.

Ah, e se qualcuno dovesse incazzarsi davvero domani alle manifestazioni che si terranno in Italia e nel mondo, non diciamo che sono delinquenti, perché i criminali veri sono in tutt’altri luoghi, molti anche nel nostro parlamento.


SI SONO FIDATI

Vittorio Zucconi

E’ andata bene a chi vuole liberarsi sul serio del “morto che cammina” Berlusconi e non vuole dipendere dai giochetti di un ex ministro costretto a dimettersi non una, ma due volte, come Scajola. Più a lungo resta in carica questo governo, più evidenti saranno la sua incapacità e i disastri che provocherà. Mi dispiace per chi si era illuso e per chi pagherà il prezzo della tragedia diretta dai soldi di Verdini e dai quaquaraqua’ alla Scilipoti, ma la amarissima medicina andrà bevuta fino in fondo, perché la malattia e’ stata grave. Nessuno ci salverà se non saremo noi stessi a farlo alle elezioni.

4 thoughts on “Come diceva Woody Allen…

  1. L’ennesima dimostrazione dell’assoluta inconsistenza della pseudo sinistra VeltronDalemiana. Si urla contro i radicali che non si sono sottomessi ad un teatrino assurdo e ci si dimentica dei parlamentari wlwtti nel PD e nell’italia dei Valori che già da tempo sostengono questo governo. Alla Bindi consiglierei delle pratiche fisiche che le potrebbero servire a sfogare pulzioni iraconde e conclusionate,a Veltroni che in sfregio a tutti fu capace di mettere in lista il vicepresidente di confindustria darei volentieri due calci sulle palle. A domani cerebrolesi e cialtroni della sinistra,spero che da domani cominci a soffiare un vento nuovo,un vento che vi spazzi via tutti.

      • Io non difendo nessuno, però l’incoerenza e l’opportunismo di pannella & CO. sono un fatto storico. In politica non si può stare in troppi posti, o si è liberali oppure liberisti, e chi è liberale uno come berlusconi non lo dovrebbe poter vedere nemmeno da lontano, altro che salvargli le chiappe flaccide appena capita l’occasione. Non è la prima volta e non sarà l’ultima che i radicali saltano sul treno un attimo prima che parta.

      • Dobbiamo smetterla di trovare sempre scuse,mica mi vorrai dire che se si fosse ripetuta la votazione per mancanza di numero legale il governo sarebbe andato in minoranza?! Anzi io credo che “l’eunuco compulsivo” avrebbe avuto il tempo per comprare qualcun’altro.Scilipoti e gli altri venduti sono la causa principale e chi li ha messi lì è il vero problema.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...